Segnalazioni

Martedì, 03 Aprile 2018 10:28

Citogenetica Molecolare e Citogenomica

Scuola di Genetica in Cortona

Coordinatori del corso: Giovanni Cenci e Mariano Rocchi

14-15 giugno 2018 Sala Pancrazi, Centro Convegni S. Agostino, Via Guelfa 40

La citogenetica molecolare, che nasce con lo sviluppo di tecniche di ibridazione in situ (FISH), ha rappresentato un avanzamento tecnologico notevole per la citogenetica convenzionale basata principalmente sul bandeggio cromosomico o sull'analisi qualitativa del cariotipo. Grazie alle sue numerose applicazioni la FISH è diventata fondamentale per la diagnostica medica e per la ricerca di base accrescendo le dimensioni dell'analisi cromosomica.
Negli ultimi anni, inoltre, tecnologie genomiche high-throughput come i microarray di DNA e il next generation sequencing hanno dato più sensibilità e specificità all'analisi citogenetica molecolare permettendo, per esempio, di studiare i riarrangiamenti cromosomici a livello di singolo nucleotide e identificare eterogeneità intra tumorale tra le singole cellule cancerose. Oggi le tecniche di citogenetica molecolare si applicano ad analisi che vanno dalla mappatura fisica dei geni a studi clinici ed evolutivi, e costituiscono un complemento fondamentale ad altri approcci molecolari e genomici. Il ciclo di seminari presentati in questa edizione della Scuola di Cortona illustrerà esempi di applicazioni di citogenetica molecolare in diversi ambiti come la struttura e numero dei cromosomi di diverse specie (inclusi mammiferi, Drosophila e piante), l'origine delle aberrazioni cromosomiche e l'evoluzione dei cariotipi. Evoluzione che sarà mostrata essere in mezzo a noi.

| Scarica la locandina |

Deadline for applications: April 15th, 2018.

The Summer School will take place in Ravenna, at the Department for Cultural Heritage - University of Bologna (Italy). The complete, two-week course will be held between May, 14-18 2018 (Week 1), and May, 21-25 2017 (Week2). The goal of the course is to train professional figures on the most updated protocols through a full-immersion program that will encompass all the relevant topics concerning data acquisition, post processing, and the basic knowledge to successfully perform geometric morphometric analysis, combined with an introduction to the R statistical computing environment.

INFO: Web site

Lunedì, 05 Marzo 2018 12:12

Scomparsa del Prof Gunter Blobel

Günter Blobel (1936-2018)

Günter Blobel, un padre fondatore della Biologia Molecolare della Cellula, è morto il 18 Febbraio a New York all'età di 81 anni. Günter ha scoperto come corte sequenze amminoacidiche di catene polipeptidiche agiscano come segnali per la corretta localizzazione delle proteine nelle cellule. Per questo lavoro, gli fu assegnato il premio Nobel in Fisiologia o Medicina nel 1999.
Günter era nato nel villaggio di Waltersdorf, Slesia, allora Germania orientale ma oggi Polonia. Nel 1945, tutta la sua famiglia fuggì a Friburgo davanti all'avanzata dell'Armata Rossa. Günter si laureò in Medicina all'università di Tubingen, ma realizzò presto che (sue parole) "era molto più affascinato dai probemi irrisolti della Medicina che dal praticarla". Questa decisione lo spinse verso l'Università di Wisconsin-Madison dove ottenne il PhD nel 1967 sotto la guida di Van Potter.
Durante il PhD, Günter studiò le differenze fra poliribosomi liberi nel citosol e poliribosomi associati al Reticolo Endoplasmico (ER). Per comprendere la relazione funzionale fra le due popolazioni, entrò come Postdoctoral fellow nel gruppo di George Palade alla Rockefeller University a New York. Günter poi rimase in quell'Università per tutta la vita, divenendo "full professor" nel 1976.

Il 1° marzo 1964 iniziò una massiccia campagna di vaccinazione anti polio estesa a circa 7 milioni di bambini, decisa dal Governo presieduto dall'On.le Aldo Moro; vaccinazione successivamente resa obbligatoria. Il numero di casi di poliomielite diminuì rapidamente ed eventualmente arrivò a zero, un enorme successo, la liberazione da un incubo.
Per ricordare quell'inizio , è stata pubblicata su Huffington Post una lettera aperta a cura del prof. Maurizio Brunori, presidente della Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali e Vice Presidente dellʹAccademia Nazionale dei Lincei; e del prof. Giovanni Rezza, dirigente di ricerca dell'Istituto Superiore di Sanità ed epidemiologo, dal titolo "Cari bambini, c'era una volta la polio".

http://www.huffingtonpost.it/accademia-dei-lincei/cari-bambini-cera-una-volta-la-polio_a_23373089/?utm_hp_ref=it-accademia-dei-lincei

The PBE2018 conference takes place June 18th- 21st, 2018 in Copenhagen, Denmark. It is jointly organized by the European plant science organisations EPSO and FESPB with the aim to create a European venue for the latest developments within plant biology research and technology.

The conference is the biggest of its kind in Europe and the only one with a multidisciplinary approach to plant science in a global context.

Lunedì, 05 Febbraio 2018 13:39

Festival della Scienza 2018

"La scienza ci insegna che il cambiamento è inevitabile e inarrestabile, ma anche che può essere determinato dalle nostre scelte. Come ha detto Socrate "Il segreto del cambiamento è nel focalizzare tutta l'energia non nel combattere il vecchio ma nel costruire il nuovo".
I cambiamenti più importanti e difficili sono quelli che devono avvenire dentro di noi, per abbattere barriere psicologiche e culturali alla ricerca di una rinnovata consapevolezza che ci renda cittadini migliori"

Di questi e di tanti altri Cambiamenti si occuperà la sedicesima edizione del Festival della Scienza che quest'anno si terrà a Genova, dal 25 ottobre al 4 Novembre 2018.

Come ogni anno, il Festival della Scienza raccoglie tramite call for proposal proposte di eventi (mostre, laboratori, conferenze, eventi speciali, spettacoli) che potranno andare a comporre il programma definitivo della manifestazione. La call rimmarrà aperta fino al 23 febbraio 2018

INFO: http://www.festivalscienza.it/site/home/call-for-proposals-2018.html

Venerdì, 02 Febbraio 2018 17:20

World Cancer Day 2018

'We can. I can', ovvero 'Noi possiamo. Io posso'.
La Giornata mondiale contro il cancro (World Cancer Day ) - promossa dall'Unione Internazionale Contro il Cancro (Uicc) e sostenuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità - viene celebrata ogni anno il 4 febbraio in tutto il mondo.
Con lo slogan 'We can. I can', sottolinea l'opportunità che tutti abbiamo, insieme o da soli, di prendere attivamente parte alla battaglia contro il cancro.
Chiunque può fare la differenza: malati sopravvissuti, parenti, medici, personale ospedaliero e organizzazioni.
Sul sito web dedicato viene spiegato come ognuno di noi può dare il proprio contributo alla campagna World Cancer Day 2016-2018.

Statement by Académie des Sciences, Leopoldina and Royal Society Tre illustri accademie scientifiche internazionali hanno di recente prodotto un interessante documento su "good practice in the evaluation of researchers and research programmes". Il documento contiene un'analisi approfondita sull'utilizzo della sola bibliometria, ritenendola inadatta a valutare correttamente la ricerca e i ricercatori, ma capace, al contrario, di penalizzare ricercatori di ottimo livello che si dedicano a studi di nicchia, favorendo quelli che seguono filoni di ricerca alla moda e incentivando fenomeni opportunistici, come la crescita dei cosiddetti "citation clubs".

| Leggi il PDF |

Conferenza Louis Pasteur
Emmanuelle Charpentier
Humboldtprofessorin - Max Planck Institut für Infektionsbiologie, Berlin

9 febbraio 2018 - ore 15.00

ROMA - PALAZZO CORSINI - Via della Lungara 10

Segreteria della Conferenza:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Web: www.lincei.it

| Download |

Mercoledì, 17 Gennaio 2018 15:11

Cavallo Pazzo e le sue avventure nella scienza

"Una professione magnifica, che ritengo riempia la vita, dia entusiasmo e faccia sentire liberi", così Francesco Blasi, autore di "Cavallo Pazzo: avventure di un biologo molecolare" definisce il lavoro di scienziato, con lo stile semplice e diretto della sua penna e con l'entusiasmo che ancora oggi trasmette il suo sguardo dopo oltre 50 anni di carriera partita da Napoli, dove Francesco Blasi è stato anche Direttore dell'IGB tra il 1980 e il 1984, e proiettata sul piano internazionale.

Ne parliamo con l'autore e con altri illustri ospiti il 2 febbraio 2018 all'Istituto di Genetica e Biofisica del CNR - Via Pietro Castellino 111, Napoli.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information