Gemelline cinesi: la Fisv condanna la modifica del Dna per combattere il virus dell'Hiv

  • 04 Dec 2018

La FISV denuncia la totale assenza di rigore scientifico nell’annuncio delle gemelle CRISPR.
Un ricercatore cinese, He Jiankui dell’Università di Shenzhen, ha reso nota la nascita di due gemelline cinesi concepite in vitro con DNA modificato utilizzando la tecnica CRISPR/Cas9, che avrebbe consentito di renderle resistenti al virus dell’HIV.
In merito a questa notizia la FISV esprime grande preoccupazione per l’assenza di ogni rigore scientifico ed etico di questo studio.
Tali esperimenti sembra siano stati condotti in assenza di autorizzazioni ufficiali. Inoltre la comunicazione dei risultati non ha seguito il normale iter delle pubblicazioni scientifiche (invio ad una rivista scientifica, revisione tra pari) ma è stata affidata ad un video, ed è priva quindi di ogni dettaglio tecnico.
Riteniamo importante come FISV condannare questo tipo di ricerca che non possiamo definire scientifica, ma che al contrario causa gravi danni alla scienza, in quanto ha come risultato quello di gettare ombre su una metodica che ha potenzialità enormi se usata in modo rigoroso e serio.

Articolo pubblicato sul sito Sanita24-IlSole24ore