Covid, annuncio della Pfizer: «Il nostro vaccino è efficace al 90%, nel 2021 1,3 miliardi di dosi nel mondo». Biden: la battaglia resta lunga. Fauci: è straordinario

  • 10 Nov 2020

Buone notizie sul fronte Covid. Un vaccino sviluppato congiuntamente dalla Pfizer e BioNTech è risultato efficace nel prevenire il 90% delle infezioni durante la fase 3 della sperimentazione, che è ancora in corso. Lo ha annunciato il presidente della Pfizer, Albert Bourla. Il neo presidente americano Joe Biden commenta: «Una notizia che dà speranza ma non cambia la realtà: la battaglia resta lunga». Nel frattempo, Bidem invita tutti ad indossare la mascherina che «per il prossimo futuro rimane un'arma più potente contro il virus rispetto al vaccino». L'efficacia del vaccino è «straordinaria»: avrà un importante impatto sulla risposta al Covid-19. Lo afferma Anthony Fauci, il super esperto americano in malattie infettive. Sulla base delle proiezioni, Pfizer e BioNTech hanno fatto sapere di prevedere di poter fornire 50 milioni di dosi di vaccini nel mondo nel 2020 e fino a 1,3 miliardi nel 2021.

Breaking News: Pfizer said early data showed its vaccine was more than 90 percent effective in preventing Covid-19, pushing the company to a lead in the vaccine race. https://t.co/HThqNKKPps

Le aziende hanno infatti comunicato che la sua efficacia supera il 90% nei primi 94 soggetti a cui è stato iniettato. I risultati positivi, anche se ancora incompleti, accelerano l'avanzata del prodotto verso una sua applicazione diffusa. Pfizer ha annunciato di essere sulla buona strada per chiedere alle autorità di regolamentazione sanitaria l'autorizzazione al commercio prima della fine di questo mese, se i dati in sospeso indicheranno che il vaccino è sicuro. Il vaccino anti-Covid potrebbe entrare in distribuzione questo mese o il prossimo, anche se le autorità di regolamentazione sanitaria degli Stati Uniti hanno indicato che ci vorrà ancora tempo per condurre la revisione. «Speriamo di poter andare avanti e ottenere questo vaccino per fermare il virus», ha detto Kathrin Jansen, capo della ricerca e sviluppo dei vaccini di Pfizer in un'intervista.


L'Oms: notizie incoraggianti
«Notizie incoraggianti». Così il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus commenta l'annuncio. «Accogliamo le incoraggianti notizie sui vaccini di Pfizer e BioNTech - ha scritto Ghebreyesus sul suo profilo Twitter - e salutiamo tutti gli scienziati e i partner europei e africani che stanno sviluppando nuovi strumenti sicuri ed efficaci per battere il Covid-19. Europa e Africa stanno vivendo un'innovazione scientifica e una collaborazione senza precedenti per porre fine alla pandemia».


Veloce
«Allo stato attuale è probabile che si possa arrivare velocemente come mai prima nella storia dell'umanità a un vaccino contro un nuovo virus». Lo ha detto il ministro Esteri tedesco Jens Spahn, commentando i dati pubblicati da Biontech e Pfizer. «Possiamo essere ottimisti» , ha aggiunto.


Linea europea
«Vogliamo agire in modo europeo e non seguendo una linea nazionale». Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jens Spahn, in conferenza stampa a Berlino, commentando la notizia della pubblicazione dei dati della Biontech, che si appresta a chiedere un'autorizzazione per il vaccino, in grado di proteggere al 90% dal virus. «Si deve arrivare a un vaccino volontario», ha anche ribadito Spahn. «Alla domanda su quali quantità di dosi e da quando saranno a disposizione non possiamo ancora rispondere», ha aggiunto.


Il commento di Trump
«La Borsa va su, il vaccino arriverà presto. Report sull'efficacia al 90%. Grande notizia!», ha twittato in merito all'annuncio Donald Trump.


Il ministro Speranza
«Le notizie di oggi sul vaccino anticovid sono incoraggianti. Ma serve ancora tanta prudenza. La ricerca scientifica è la vera chiave per superare l'emergenza. Nel frattempo non dobbiamo mai dimenticare che i comportamenti di ciascuno di noi sono indispensabili per piegare la curva». Lo afferma il ministro della Salute Roberto Speranza.


Burioni: forse ci siamo
«Per fare un paragone calcistico, siamo al decimo del secondo tempo e stiamo vincendo 3 a zero. Teniamo duro, perché tra poco potrebbe arrivare la conferma definitiva dell'efficacia e a breve la fine di questo incubo che stiamo vivendo da molti mesi». Così Roberto Burioni, virologo dell'università San Raffaele di Milano, commenta i dati preliminari del vaccino Pfizer-BionTech, che risulta efficace al 90% nel proteggere da Sars-Cov-2. «Forse ci siamo», sottolinea Burioni.


| Articolo pubblicato su Il Messaggero.it |